Info generali

  • Cre 2021
  • Modalità di presentazione della comunicazione preventiva

MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA COMUNICAZIONE PREVENTIVA

La L. Regionale n. 3/2008 e la relativa circolare applicativa n. 8 del 20.06.2008 hanno abolito l’istituto dell’autorizzazione al funzionamento sostituendolo con la Comunicazione Preventiva. Per l’avvio di unità di offerta sociale, tra cui il Centro Ricreativo Estivo, è quindi necessario presentare una Comunicazione preventiva, all’ATS e Comuni e all’Ambito competenti per territorio, che certifichi da parte del gestore il possesso dei requisiti previsti dalle disposizioni regionali. In particolare si ricorda che dal mese di marzo 2010 è stata approvata da parte della Regione Lombardia una nuova DGR per la definizione dei requisiti minimi di esercizio dell'unita' di offerta sociale "centro ricreativo diurno per minori" (CRD): la DGR. n. 11496 del 17 marzo 2010.

Tale normativa per l’anno 2021, a seguito dell’emergenza Covid-19, è stata integrata dall’allegata ordinanza del Ministro della Salute recanteLinee guida per la gestione in sicurezza di attività educative non formali e informali, e ricreative, volte al benessere di minori durante l’emergenza Covid-19”.

L’Ente Gestore, unitamente alla presentazione della CPE, deve presentare uno specifico progetto organizzativo.

Integrato al progetto organizzativo deve essere elaborato anche un protocollo igienico sanitario per la gestione in sicurezza dei CRD; questo protocollo igienico sanitario, che costituisce integrazione al Documento di Valutazione dei Rischi, dovrà essere pienamente recepito nel progetto presentato con la CPE ai Comuni e all’ATS.

 

Data di prima pubblicazione: 24.05.2021 
Referente del contenuto della notizia: Ufficio Servizi sociali tel. 035/4289085 - 070 - 078